Login Pop-up

 
Dott.ssa Annalisa Olivotti

Dott.ssa Annalisa Olivotti

Nutrigenetista specializzata in Patologia Generale

Curriculum Dr.ssa Olivotti





Biokiss pharma Srl Nutraceutica, Nutradermatica.
Le nostre competenze per la vostra prevenzione. La nostra disponibilità.
La Nutrizione è la base della salute e consente di ritardare l’invecchiamento del corpo e della pelle.
La Nutraceutica è una disciplina multidisciplinare che studia gli effetti di principi attivi naturali sul mantenimento della salute e la prevenzione.
La Nutragenomica studia l’interazione fra alimentazione e attivazione genetica che può condurre a patologie in relazione alle predisposizioni.
La Nutradermatica è lo studio dei principi naturali e dei processi fisiologici che aiutano a mantenere la pelle giovane e sana.

Se avete domande su Nutrizione e Salute scrivete a:
Dr.ssa Olivotti - espertirispondono@biokiss.it

30 aprile 2013 - Sig.ra Rita da Roma
Perché oggi si parla tanto di genetica e alimentazione?
Oggi si parla spesso di Nutrigenetica e Nutrigenomica perché la possibilità di studiare con test di biologia molecolare le variabili dei principali geni correlati all’assorbimento dei nutrienti ci permette di individuare la aumentata predisposizione verso certe malattie metaboliche, diabete di tipo2, dislipidemie, ipertensione da sale, osteoporosi iperomocistinemia, sensibilità al glutine ecc.
30 aprile 2013 - Fernanda C. di Firenze
La Dieta Mediterranea è la dieta corretta per tutti quali sono le indicazioni corrette?
E’stato scientificamente provato che la Dieta Mediterranea abbassa il rischio cardiovascolare, ma dobbiamo ricordare che questa è caratterizzata da un giusto apporto di olio EVO, verdure e frutta di stagione, legumi, pasta e pane integrale, pesce azzurro e piccole quantità di carni rosse.
Erroneamente oggi si pensa alla dieta mediterranea come basata quasi esclusivamente su pane e pasta.
28 aprile 2013 - Goia B. di Prato
Il latte mi crea dei disturbi intestinali ma è un alimento necessario a tutte le età?
Cerchiamo di fare chiarezza, oggi alcuni nutrizionisti consigliano il latte specie alle donne in menopausa e ai bambini per garantire il giusto apporto di Calcio quotidiano e prevenire osteopenie e osteoporosi, altri invece lo demonizzano ed eliminano dalle diete latte e latticini ritenendoli i maggiori imputati delle infiammazioni intestinali.
In realtà la maggior parte della popolazione mondiale perde dopo la prima infanzia l’espressione genica della Lactasi l’enzima che scinde in modo corretto il Lattosio ricordiamo però che una residua attività Lactasica è svolta dalla flora intestinale e quindi un individuo adulto sano con una flora intestinale ben funzionante può assumere piccole quantità di latte o latticini senza problemi, se però la flora intestinale è alterata come succede dopo trattamenti antibiotici, malattie virali ecc. è importante sospendere l’assunzione di latte e latticini perché questo individuo va facilmente incontro a quella che viene definita Intolleranza al Lattosio. Ricordiamo inoltre che una parte della popolazione mondiale specie nel Nord Europa ha una variante del gene della Lactasi che ne permette la persistenza anche in età adulta e infatti in questi paesi la diffusione del latte e dei suoi derivati è maggiore.
26 aprile 2013 - Marco di Napoli
Non sono sovrappeso e non ho problemi particolari, ma faccio un lavoro sedentario e ho spesso pesantezza alle gambe ho fatto il color doppler ma non risultano anomalie venose ho solo un po’ di capillari quali alimenti possono aiutarmi?
Alcuni semplici consigli possono aiutarla, prediliga una alimentazione leggera, con poco sale e poche spezie, ma soprattutto ricca di fibre e frutta e verdura fresca e pochi grassi, ma ricordi anche di camminare a passo veloce almeno 40 minuti al giorno e non stare troppo a lungo seduta interrompendo con piccoli esercizi di stretching la notte o quando è a riposo tenga le gambe leggermente sollevate rispetto al resto del corpo e poi è puo’ utilizzare una crema defatigante ed un integratore a base di mirtillo, ippocastano, vitis vinifera Hermosa Perfect Plus rappresenta un integratore con funzioni protettive su vene e capillari, tra l’altro è anche preventivo per le retinopatie.
24 aprile 2013 - Antonella da Pisa
Ho 54 anni è sono un po’ in sovrappeso il medico mi ha detto che devo perdere 4-5 chili, ma il mio problema sono i dolori articolari diffusi soprattutto al mattino?
Sicuramente con una corretta alimentazione può raggiungere in breve tempo il suo peso forma ed anche i dolori alle articolazioni inferiori ne trarranno giovamento, ma le consiglio anche di integrare la dieta con prodotti a base di condroitin solfato e glucosamina solfato che sono antinfiammatori e protettivi delle cartilagini tipo Osteo Vitae un integratore alimentare i cui componenti hanno un effetto protettivo sulle articolazioni.
23 aprile 2013 - Mario da Genova
Soffro di mal di testa ricorrenti e ogni tanto ho episodi di colite gli esami fatti RX cranio EEG, colonscopia esami del sangue non hanno evidenziato nessuna malattia mi è stato consigliato di cambiare alimentazione cosa devo fare mangio già poco e sano?
In effetti questi disturbi potrebbero essere correlati a qualche sensibilità agli alimenti o ad una alterazione della sua flora intestinale che causano un alterato assorbimento intestinale provocando cosi l’ingresso in circolo di molecole alterate o una reattività anomala del sistema immunitario a livello intestinale.
Per indagare in questo campo si consigli con il suo curante per eseguire un test di intolleranza alimentare sul sangue o il test Imunnoenzimatico con il dosaggio delleIGG4 eseguito oggi in molti laboratori o il test Citotossico.
Può utilizzare anche le altre indagini sulla sensibilità agli alimenti come il Breath test al Lattosio che individua la sensibilità al latte e i test Genetici test di biologia molecolare di ultima generazione che individuano la sua predisposizione genetica per la sensibilità al glutine, al sale, ai grassi, agli zuccheri ecc.
Roberta da Roma
Ma cosa sono i radicali liberi di cui tutti parlano ed è vero che sono dannosi?
La produzione diradicali liberi è un evento fisiologico e si verifica normalmente nelle reazioni biochimiche cellulari, soprattutto in quelle che utilizzano ossigeno per produrre energia. I radicali liberi sono uno dei meccanismi di danno cellulare più importante. I radicali liberi reagiscono facilmente con una qualsiasi molecola si trovi in loro prossimità (carboidrati, lipidi, proteine, acidi nucleici) danneggiandola e spesso compromettendone la funzione, hanno la capacità di autopropagarsi possono provocare estesi danni nella cellula. In condizioni normali, ciascuna cellula produce radicali liberi tramite vari processi. Queste piccole quantità sono tollerate e vengono inattivate da sistemi enzimatici. Quando la produzione di radicali liberi è eccessiva si genera ciò che viene chiamato stress ossidativo. I sistemi enzimatici e gli antiossidanti intracellulari non riescono più a far fronte alla sovrapproduzione e i radicali liberi generano danno cellulare. Lo stress ossidativo è imputato quale causa o concausa di patologie quali il cancro, l'invecchiamento cellulare e malattie degenerative. Ricordiamo che le vitamine e gli anti ossidanti che troviamo nei cibi hanno la funzione di contrastare i radicali liberi. In caso di forti stress, aumento della attività fisica o carenze nutrizionali si può ricorrere all’assunzione di integratori ricchi di vitamine e Omega3 come Aurea R-Jovine per contrastare la produzione di radicali liberi e l’aumento dello stress ossidativo.
Scroll to top